Scarica Adobe Flash Player

Commento alla Sentenza 44 del 1 Dicembre 1999 del Tribunale di Verona

La signora Immacolata, non credente, che da sempre si fa chiamare Claudia, chiede il cambio del nome come previsto dal T.U. dello stato civile del 1939, ritenendo quello impostole alla nascita contrario ai propri orientamenti politici e ideali. Il giudice rigetta la questione ponendo l’accento in particolar modo sulle questioni  del sentimento religioso e del nome Immacolata in omaggio alla...
read more

Commento alla sentenza 44/1999

Partendo da una considerazione puramente personale, ritengo questa volontà di cambiamento di un nome ‘non gradito’ una vera e propria richiesta dettata dalla superficialità e dal condizionamento psicologico derivante dalla società.  Molti dei nomi in uso hanno un origine antica, la quale può variare dal campo della mitologia greca a quello dei testi biblici; ciò però non implica un collegamento...
read more

Commento alla sentenza n 44/1999 del TAR di Verona

Il caso riguarda la possibilità, negata dal Tribunale, di veder modificato nel Registro di Stato Civile il nome della ricorrente. La signora sostiene, infatti, che il nome di Immacolata, attribuitogli alla nascita, richiamando la religione cattolica, sia incompatibile con i propri orientamenti ideali e politici. Le motivazioni del TAR appaiono deboli e con fondamenti, più che giuridici, di...
read more

Sentenza n° 44 del Tribunale di Verona dicembre 1999

Nel caso di specie la ricorrente , cheiede che il nome Immacolata (datogli alla nascita) venga modificato con il nome proprio di Claudia. In quanto , lei non riconoscendosi  nel nome cattolico impostole , ha sempre usato l’altro. Questo e’ dovuto al fatto che lei sente estraneo il nome Immacolata ,  perche’ in contrasto con i suoi orientamenti politici e religiosi. Il giudice...
read more

Sentenza n. 44 del 1 dicembre 1999

La sentenza n. 44 del 1 dicembre 1999 riguarda il ricorso di cui è stato investito il Tribunale di Verona proposto dalla ricorrente per il cambiamento del prenome da Immacolata a Claudia perché da lei ritenuto incompatibile con i propri orientamenti ideali e politici. Il Tribunale dichiara il ricorso inammissibile ed infondato adducendo a sostegno della motivazione due ordini di ragioni: a) è...
read more

Commento alla sentenza n° 44 del Tribunale di Verona del 1999

Relativamente alla sentenza n°44 emessa dal Tribunale di Verona in data 1 dicembre 1999, le riflessioni che ne scaturiscono sono le seguenti: la norma invocata dall’istante, tale signora Immacolata, in forza della quale richiede che venga cambiato il suo nome e sostituito con quello di Claudia, è l’art. 166 del Regio Decreto 9 luglio 1939, n°1238 che afferma che ciò è consentito “quando sono...
read more